Come sanno tutti coloro che usano il sito AcquistinretePA, il ruolo di Punto Ordinante (P.O.) è il più importante tra tutti quelli previsti dal portale di Consip. E’ infatti al P.O. che è riservata l’ultima parola sulla conclusione dei contratti di ogni tipo (ordini diretti, RdO ecc.)

Tuttavia può capitare che il P.O. non possa svolgere il suo ruolo per periodi medio-lunghi. Si pensi ad un’assenza per un intervento chirurgico programmato, o a un lungo periodo di ferie, un’aspettativa, un congedo parentale… queste situazioni  potrebbero paralizzare concretamente l’attività contrattuale del soggetto pubblico.

Il sito Acquistinrete offre un modo per ovviare a questo tipo di problemi, e visto che è decisamente molto utile ma poco noto ho deciso di descriverlo in questo articolo. Lo strumento di cui sto parlando è la “delega”. Inutile dire che il soggetto deve essere già registrato sul portale, anche per un ente diverso.

Dall’utenza del delegante

Per attivare la delega bisogna entrare nell’utenza del P.O. e cliccare su Cruscotto quindi “Gestione profilo”. Comparirà un menu a tendina in cui vedrete il link “Delega”. Cliccatelo.

La delega è articolata in quattro passaggi molto intuitivi.

Cercate il soggetto che intendete delegare (con il suo codice fiscale o codice di utenza MEPA) e verificate che sia proprio lui (attenzione alle omonimie e agli errori di digitazione).

Inserite le date del periodo di delega (inizio e fine). La durata massima della delega è di un anno, non so se possa essere rinnovata alla scadenza.

Attenzione: non è possibile delegare dal giorno stesso in cui si compie l’operazione, al massimo dal giorno seguente! Inoltre non è possibile delegare soggetti privi di firma digitale (o meglio si possono delegare ma loro non possono accettare la delega e operare fino a quando non si saranno dotati di firma digitale).

Il sistema avvisa per quali strumenti la delega sarà operativa, tipicamente tutti quelli su cui il P.O. è abilitato ad operare (Convenzioni, sistema dinamico ecc.)

Leggete le avvertenze, ricontrollate tutto e accettate.

 come delegare il ruolo di punto ordinante sul MEPA

A questo punto potete uscire dall’utenza del P.O.

Dall’utenza del delegato

Entrate nell’utenza del delegato. Al centro nella pagina che si apre, noterete che c’è una notifica di nuovo messaggio nelle “news dal sistema”. Cliccate sul messaggio e vedrete che c’è un link da cliccare, fatelo.

La pagina che si apre riepiloga la delega (delegante, periodo, ambito, ecc.) in modo analogo a quanto mostrato prima al delegante. Attenzione, al momento dell’accettazione dovrete cliccare il link in basso (che potrebbe anche sfuggirvi perchè è decisamente poco evidente): vi aprirà un pdf che riepiloga il tutto. Questo pdf va scaricato, timbrato, firmato e ricaricato. Fatelo, e la procedura sarà conclusa.

Il giorno fissato per l’inizio della delega, al delegato comparirà un nuovo profilo tra quelli selezionabili dopo il login, e che sarà uguale in tutto e per tutto a quello che vedeva il P.O. delegante. Contestualmente il profilo P.O. del delegante resterà desolatamente vuoto. Per tutta la durata della delega infatti questi non potrà compiere alcuna operazione e solo il delegato potrà (dovrà) operare per quell’ufficio. Anche le procedure già avviate dovranno essere conclulse da lui. Alla scadenza invece le procedure ancora aperte dovranno essere ultimate dal delegante.

Durante l’iter di trasferimento del potere, il sistema dice chiaramente che Consip non effettua alcun controllo sulle deleghe trasmesse e declina ogni responsabilità sulle operazioni che compirà il delegato. Di conseguenza queste, i loro effetti, le motivazioni, gli eventuali abusi restano nella totale responsabilità dei soggetti coinvolti.

In caso di necessità (ad es. perchè è venuta meno la situazione che aveva portato a delegare) è possibile per il delegante revocare la delega, sempre dal suo Cruscotto-Gestione profilo, altrimenti la delega verrà meno in automatico alla scadenza.

Un altro modo per non trovarsi senza P.O. è registrare più punti ordinanti per lo stesso ente. Tuttavia, visto che in genere il P.O. è il dirigente (l’unico legittimato ad impegnare fondi) ed il dirigente per l’ufficio è uno solo, ritengo più corretto che anche il P.O. sia uno solo alla volta, venendo sostituito temporaneamente in caso di necessità, piuttosto che affiancato sempre.

A questo link potete trovare il videotutorial ufficiale a questa procedura.

Se il P.O. deve essere sostituito in via definitiva e non temporanea, la procedura di “subentro” è illustrata in questo articolo.

 

Per restare informati sui prossimi articoli, iscrivetevi alla newsletter!

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

2 Comments

  1. Buongiorno, io non ho capito se per il punto istruttore che viene delegato è sufficiente avere un normale dispositivo di firma digitale per accettare la delega – dai tutorial sembrerebbe di sì – o se questa firma digitale deve passare, inoltre, da qualche ulteriore procedura o forma di autorizzazione da parte dell’Anac. Grazie

    Funzionario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.