Abbiamo visto in altri articoli cos’è la denuncia IRAP 2019 e abbiamo iniziato la compilazione con i dati preliminari. Vediamo adesso la compilazione del frontespizio della denuncia IRAP 2019.

Ribadisco le avvertenze già esposte in precedenza:

ATTENZIONE! Illustrerò il caso di denuncia IRAP per un’amministrazione statale fatta per comunicare solo versamenti IRAP per prestazioni di lavoro dipendente corrisposti al di fuori di Cedolino Unico. I casi di compilazione della denuncia IRAP sono molto più ampi (in altri termini la denuncia IRAP non finisce qui, questa è solo la mia casistica). Sta al lettore informarsi per vedere se queste istruzioni, che non intendono in alcun modo sostituire quelle dell’Agenzia delle Entrate, sono adeguate alla sua situazione. Declino sin d’ora ogni responsabilità per problemi conseguenti a denunce incomplete, sbagliate ecc.

Il frontespizio contiene i dati del sostituto d’imposta e del suo legale rappresentante. Vi si accede cliccando su “Dati anagrafici”, visibile in questa schermata nella parte a sinistra, e quindi sull’icona a forma di matita subito sopra:

Schermata di selezione frontespizio

Nel riquadro a destra si aprirà allora una schermata con alcuni semplici campi da compilare. Il frontespizio si ripete pressochè identico ogni anno, quindi importare la dichiarazione dell’anno prima significa trovarlo già compilato. Tuttavia è talmente semplice che compilarlo da zero costa poca fatica. I dati sono quasi gli stessi delle altre denunce fiscali.

Scegliete la regione, inserite la PEC, compilate il periodo d’imposta 1-1-2018 – 31-12-2018 Attenzione, l’anno va scritto sempre di 4 cifre!

Per il mio caso indico “Stato:1”, “Natura giuridica 55”, “Situazione 6”, valutate voi cosa dovete selezionare.

Nella sezione “Dichiarante diverso dal contribuente” inserite i dati del legale rappresentante dell’ente. “Data carica” è la data in cui ha assunto la carica di legale rappresentante.

Bisogna inoltre spuntare in basso la casella “firma del dichiarante”.

Fatto questo, il frontespizio è compilato. Cliccando ‘conferma’ i dati saranno salvati e sottoposti a un primo controllo di congruità.

Se tutto va bene non ci saranno messaggi di errore e potremo chiudere il quadro. Se invece ci sono problemi, il sistema lo segnalerà con un popup.

A questo punto si può passare alla compilazione dei quadri interni della denuncia IRAP, attivabili dalla linguetta “IRAP”.

Prima di cliccare sulla linguetta però bisogna chiudere la schermata di destra con il tasto apposito. Non è infatti possibile passare da una schermata a un’altra con la schermata di destra aperta. Questa regola vale anche per tutti i quadri interni della denuncia.

Possiamo passare quindi a compilare i diversi quadri della denuncia IRAP

Segue: Come compilare i quadri interni della denuncia IRAP 2019

Per scaricare lo schema sintetico della procedura di compilazione della denuncia IRAP 2019, clicca qui.

Per restare informati sui prossimi articoli, iscrivetevi alla newsletter!

 

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.