Abbiamo visto cos’è la rilevazione del patrimonio della PA (Portale Tesoro) e come estrarre i dati degli anni precedenti. Ora parleremo della procedura da seguire per effettuare la rilevazione inserendo massivamente i dati degli immobili (consigliato se ne abbiamo molti, altrimenti consiglio l’inserimento manuale).

ATTENZIONE, ricordo che nel mio esempio considero solo l’inserimento degli stessi immobili della rilevazione precedente, senza cessioni, locazioni o altri cambiamenti!

La preparazione del file

Per prima cosa procuriamoci il file .csv degli inserimenti di un anno precedente, come illustrato in questo articolo.

Quindi, assicuriamoci che le informazioni contenute siano corrette. Come sapete, i file .csv si possono aprire o con un programma foglio di lavoro (Excel, Libreoffice Calc e simili) o con un qualsiasi elabore testi (Blocco note ecc ecc.) e modificare liberamente.

In genere quando si opera sui csv io consiglio di NON lavorare sul file da excel, ma da un qualsiasi -editor di testi, anche se più scomodo rispetto ad excel, perché altrimenti potrebbero verificarsi problemi con il file. Il Dipartimento del Tesoro però afferma che questo csv è pensato proprio per modificarlo con excel, quindi apritelo dal software che preferite.

Una volta aperto il file, verificate che tutto vada bene. E’ possibile che nel file ci siano anche beni non di vostro interesse, in tal caso cancellate semplicemente le righe inutili (non lasciate righe vuote!). Se ci sono cambiamenti da effettuare fatelo sovrascrivendo le parti sbagliate, quindi salvate mantenendo sempre la tipologia .csv

Fatto questo, il passaggio successivo è il caricamento sul Portale:

Il caricamento del file csv

Rechiamoci sul Portale come di consueto, entriamo (accedi ai servizi istituzionali)

poi clicchiamo l’icona Immobili

Bisogna quindi scegliere il nostro ente se –come è verosimile- ce ne sono diversi assegnati al nostro Ministero.

Fatto questo,in alto portiamo il mouse sulla linguetta “Inserimento dati” e nel menu che si apre, clicchiamo su “Inserimento immobili detenuti (caricamento file CSV)”

 

La procedura è semplicissima, basta scegliere il percorso in cui abbiamo salvato il csv e cliccare “Carica file”

Concludere l’invio

Se ci accorgiamo di un errore, anche dopo il salvataggio, potremo ancora modificare quanto inserito. Basterà andare in “Gestione beni” e cercare l’immobile. Una volta trovato, cliccando l’icona “matita”

sarà possibile effettuare manualmente le modifiche necessarie.

Quando tutti i dati saranno completi, portiamoci su “Invio dati” e clicchiamo su “Trasmissione dati/dichiarazioni”

 

controlliamo il riepilogo e se tutto ci sembra corretto, confermiamo che la dichiarazione è completa quindi clicchiamo “Invia i dati” in basso

 

ATTENZIONE, questo passaggio chiude gli inserimenti e la rilevazione!

Se ci sono problemi o ci accorgiamo di una dimenticanza, sempre da “Invio dati” dovremo chiedere la “Riapertura inserimento dati”

 

Per restare informati sui prossimi articoli, iscrivetevi alla newsletter!

Licenza Creative Commons

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.