Abbiamo visto cos’è la rilevazione del patrimonio della PA (Portale Tesoro) e come estrarre e visualizzare i dati degli anni precedenti. Ora parleremo della procedura da seguire per effettuare la rilevazione inserendo manualmente i dati relativi ai nostri immobili (consigliato solo se ne abbiamo davvero pochi)

La procedura

Rechiamoci sul Portale come di consueto, entriamo (accedi ai servizi istituzionali)

poi clicchiamo l’icona Immobili

Bisogna quindi scegliere il nostro ente se –come è verosimile- ce ne sono diversi assegnati al nostro Ministero.

Fatto questo,in alto portiamo il mouse sulla linguetta “Inserimento dati” e nel menu che si apre, cliccare su “Inserimento immobili detenuti (inserimento singolo)”

Comparirà una lunga pagina con varie tendine in cui dovremo obbligatoriamente effettuare varie scelte:

A seconda di quello che si sceglie ed inserisce nelle tendine si caricheranno altre maschere. Completata la prima pagina, bisogna cliccare in basso “Prossimi dati”.

Si apriranno altre pagine in cui inserire ulteriori informazioni. Tenendo sotto mano la scheda di riepilogo dell’anno prima, procedete all’inserimento delle informazioni fino al completamento delle maschere.

Se avete più immobili da inserire, semplicemente ripetete la procedura per ogni immobile, da “Inserimento singolo” in poi.

Concludere l’invio

Se vi accorgete di un errore, anche dopo il salvataggio, potete comunque modificare quanto inserito. Andate in “Gestione beni” e cercate l’immobile che vi interessa. Una volta trovato, cliccate l’icona “matita”

e procedete alle modifiche necessarie.

Quando tutti i dati saranno completi, portatevi su “Invio dati” e cliccate su “Trasmissione dati/dichiarazioni”

 

controllate il riepilogo e se tutto vi sembra corretto, dite se la dichiarazione è completa quindi cliccate “Invia i dati” in basso

 

ATTENZIONE, questo passaggio chiude gli inserimenti e la rilevazione!

Se ci sono problemi o vi accorgete di una dimenticanza, sempre da “Invio dati” dovrete chiedere la “Riapertura inserimento dati”

Se avete molti immobili da inserire, invece di questa procedura vi consiglio il caricamento massivo, illustrato in questo articolo.

 

Per restare informati sui prossimi articoli, iscrivetevi alla newsletter!

Licenza Creative Commons

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.