Se siete funzionari amministrativi quasi certamente avrete decine di username e password per accedere ai più diversi siti pubblici, dall’ANAC all’INPS, dalle Camere di Commercio a PerlaPA e così via. Avete mai pensato che sarebbe bello usare una sola password per accedere a tutti i siti? Allora vi farà piacere sapere che da qualche tempo è stata creata SPID, (Sistema Pubblico di Identità Digitale) che è proprio questo: una combinazione di username e password che vi permetterà di entrare in ogni sito della pubblica amministrazione. Oggi vi mostrerò come richiedere SPID tramite NoiPA.

Avvertenza: da leggere con attenzione

SPID al momento non è attiva proprio su tutti i siti della PA (al momento questi), ma la legge prevede che progressivamente tutti i servizi della PA siano accessibili con questo sistema. Di conseguenza, se avete l’abitudine (pessima ed esecrabile) di condividere con altri le vostre username-password, o l’abitudine (addirittura peggiore) di scriverle su un post-it sul monitor o sotto la tastiera o in un’agenda che chiunque può aprire, datemi retta: o perdete immediatamente queste abitudini da masochista, o è meglio che SPID non la chiediate proprio!

Già è rischioso condividere una singola utenza pubblica intestata a voi. Immaginate condividerle TUTTE contemporaneamente! SPID aprirà tutti i siti della PA. Quindi se qualcuno entrerà in possesso delle vostre credenziali (perchè ve le ruba o perchè gliele comunicate voi) potrà sbirciare le pagelle dei vostri figli, richiedere certificati, prenotare visite, presentare pratiche edilizie, chiedere documenti, emettere mandati di pagamento… potrà fare qualunque cosa, a vostro nome. E visto che a breve anche i privati accetteranno SPID, magari qualcuno aprirà un mutuo a vostro nome!

E’ vero che ci sono tre livelli di sicurezza, ma se siete superficiali nella gestione delle credenziali vi potranno facilmente rubare l’identità. Quindi proseguite la lettura solo se intendete prendere sul serio questa cosa.

Segue: SPID e NoiPA

 

 

Per restare informati sui prossimi articoli, iscrivetevi alla newsletter!

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.