La legge di bilancio 2019 (legge 145-2018) al comma 867 ha previsto un adempimento, la “comunicazione dello stock del debito al 31 dicembre” di ogni anno. In questo articolo illustro come comunicare lo stock del debito al 31-12-2020 sulla Piattaforma dei Crediti Commerciali.

Per la genesi di questo adempimento vi rimando all’articolo che pubblicai nel 2019 quando venne istituito, in cui accenno anche alle conseguenze specifiche degli enti locali.

L’adempimento

Che fare: per prima cosa entrate nella Piattaforma, usando l’utenza del Responsabile (tutte le altre utenze non vedono la funzione apposita). Scegliete quindi Ricognizione debiti

stock del debito 2020
Fig.1

Nella tendina che si apre, cliccate la prima voce disponibile, “comunicazione debiti L.145/2018” come indicato in figura.

Compare una pagina con due righe,

Fig.2

visto che ci interessa il 2020, per aprire la maschera in cui indicare il nostro debito dovremo cliccare sulla freccetta corrispondente.

Si aprirà una maschera, in cui bisogna indicare: nel campo più grande, il totale del debito al 31 dicembre…

comunicare lo stock del debito al 31-12-2020
Fig.3

e nel campo ‘note’ le motivazioni del ritardato pagamento. In particolare, bisogna suddividere la cifra nelle parentesi, tra le varie motivazioni proposte. Ad es., se abbiamo 10.000 di euro in debiti, 2000 potranno essere per contenzioso, 5000 per carenza di liquidità, ecc. Se l’ente è commissariavo si deve indicare con l’opzione apposita.

 

A questo punto basterà dare ‘salva’ con il pulsante che si vede in basso in Fig.2 e i dati saranno acquisiti e l’adempimento completato. Che io sappia non sono previste ricevute oltre questo popup, quindi stampate la videata.

comunicazione stock 2020
Fig.4

Attenzione: nella parte destra della schermata in cui si inseriscono i dati (Fig.3), vedrete le cifre del debito che risultano alla Piattaforma.

Scopo di questo monitoraggio è indurre le amministrazioni a comunicare il debito effettivo, e se questo non coincide con quello della PCC, correggere i adti presenti in piattaforma. Di conseguenza, il dato che comunicate e quello che propone la PCC dovrebbero coincidere.

 

Per restare informati sui prossimi articoli, iscrivetevi alla newsletter!

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.