Come chiedere il CIG sul MEPA

Come chiedere il CIG sul MEPA

Come chiedere il CIG sul MEPA

Abbiamo esaminato in questo articolo molti dilemmi legati all’avvio della digitalizzazione del ciclo degli appalti e in particolare i problemi legati alla richiesta del CIG, che tanti grattacapi sta dando a tutti. In questo articolo cercherò di spiegare come chiedere il CIG sul MEPA, chiarendo però subito che non ho ancora sperimentato tutte le tipologie di gare e procedure e che quindi rimarrò necessariamente sul vago, senza mostrare ogni singola videata.

Per vedere i passaggi precisi vi rimando al tutorial della stessa CONSIP, qui:

Vi suggerisco di guardarlo, poi (se ne avrete ancora voglia) di continuare a leggere le mie osservazioni per capire PERCHE’ il MEPA chiede certi passaggi e perchè il nuovo sistema è così defatigante.

 Il peccato originale del nuovo sistema

Ricordato che il nuovo ecosistema digitale degli appalti pubblici nasce con le migliori intenzioni, mi duole dire che le intenzioni sono destinate a restare sulla carta. Di chi è la colpa? ANAC sta (neanche troppo velatamente) scaricando la colpa sulle piattaforme. A me interessa poco capire chi ha sbagliato, ma sarebbe interessante saperlo se non altro per non ripetere gli stessi marchiani errori in futuro.

Il vizio di fondo delle nuove procedure è che sono progettate su misura delle eccezioni e non della regola.

Ossia: è noto che oltre l’80% degli appalti è sotto i 40.000 euro; è noto che ci sono più di 8.000 Comuni, e oltre il 70% di questi ha meno di 5.000 abitanti (con 1-2 dipendenti che si occupano di tutte le questioni tecniche e amministrative); è noto che le stazioni appaltanti qualificate sono circa 3.500 su oltre 30.000 stazioni appaltanti registrate su AUSA.

Il MEPA andava realizzato pensando a questa realtà, creando un cruscotto in cui il punto ordinante può una volta per tutte designare un soggetto come RUP; o un soggetto (anche più di uno, se è così fortunato da averli) per compilare le schede ANAC, uno per le pubblicazioni sulla G.U., o magari fissare un limite di importo per cui queste designazioni restavano valide, lasciando la possibilità di cambiarle in casi singoli.

Invece no. Le procedure su MEPA sembrano essere state create immaginando che chi le userà siano solo enti con decine e decine di dipendenti, che effettuano pochi enormi appalti tutti diversi tra loro, e che quindi hanno bisogno di un controllo granulare di chi fa cosa, indicandolo via via in ogni singolo appalto.

E’ infatti stato esasperato il concetto di “ruolo”, che tanti problemi ha creato nel nuovo MEPA da luglio scorso (es. quando la stessa persona deve entrare come presidente di seggio sennò se è loggato come RUP non può aprire una gara), segmentando le operazioni che ciascuno può/non può compiere e le maschere che può/non può visualizzare.

Nel nuovo sistema, chi può compilare le schede ANAC va indicato caso per caso. Nel nuovo sistema, in un OdA solo il punto ordinante può avviare la procedura per chiedere il CIG, solo il RUP nelle alter procedure. E così via.

Col risultato che ci sono infiniti rimpalli tra soggetti diversi, a volte solo per un paio di clic. E uno di questi soggetti spesso è un dirigente, che non è necessariamente a disposizione del funzionario amministrativo (il quale quindi è costretto a stare fermo fino all’agognato clic sbloccante).

Aprire Gestisci ANACFORM ed EFORM

Qualunque sia la procedura che state effettuando, o prima o dopo vi troverete davanti la sezione Gestisci ANACFORM ed EFORM. Per chiedere il CIG dovete passare da lì, ma innanzitutto dovete riuscire ad entrarci.

Negli OdA

Se state predisponendo un OdA, potete sbloccare queste schede SOLO SE SIETE PUNTO ORDINANTE. Quindi per avviare la richiesta del CIG per un OdA dovrete cominciare la creazione dell’ordine come facevate prima, poi inviarlo in approvazione al PO (il semplice Salva fa solo apparire la sezione Anacform ed Eform, ma non consente di aprirla, inutile insistere se siete solo PI).

A quel punto il PO dovrà entrare nel MEPA, accedere all’ODA e cliccare VALIDA. Questo sbloccherà la sezione Gestisci Anacform ed Eform, che altrimenti ha un lucchetto a indicare che non è accessibile.

 

Come chiedere il CIG su Acquistinrete

A quel punto o il PO chiederà lui personalmente il CIG, o dovrà designare qualcun altro come “Gestore dati ANAC”. In quest’ultimo caso, costui dovrà ri-accedere, scegliere il ruolo di Gestore dati ANAC (ne parlo sotto) per quell’appalto, e proseguire la compilazione.

Nelle altre casistiche

In TD, RdO eccetera, la sezione Gestisci ANACFORM ed EFORM è subito accessibile. Ma prima di entrarci bisogna compilare tutti i campi della TD come facevamo prima, lasciando fuori al massimo gli allegati in “Documentazione”.

Poi si deve fare tutta la procedura di richiesta del CIG, infine si riporta il CIG nella documentazione qualora necessario, si caricano i documenti e si pubblica la gara. Se non si fa questo, si rischia di rimanere con i campi bloccati (quando si clicca “Richiedi CIG” la situazione viene congelata, salvo gli allegati da caricare!).

ATTENZIONE: se il gestore designato oltre ad essere ‘gestore’ è anche  PI, PO o RUP può accedere alle sezioni ANACFORM ecc. anche da Negoziazioni, se è solo registrato e non è PI-PO-RUP vedrà queste sezioni solo passando da “Ruoli ricoperti su gare”. Un pò come per le offerte di gara.

Le sezioni di Gestisci ANACFORM ed EFORM

In qualunque modo la raggiungiamo, la sezione Gestisci ANACFORM ed EFORM è sempre uguale, è composta da cinque parti.

Nomina ruoli

In Nomina ruoli vanno indicate le persone che avranno ruoli nella procedura di richiesta CIG. Come dicevo sopra questi passaggi dovrete ripeterli anche se nel vostro ente c’è sempre solo una stessa persona (o gruppo) che fa tutto.

Se siete così fortunati da avere una struttura corposa, sappiate che in ogni sezione potete indicare fino a DIECI gestori diversi. E’ possibile ripetere lo stesso soggetto in più ruoli.

Per poter designare qualcuno come gestore dati ANAC (chi compila le schede ANAC), gestore dati TED (chi invia la pubblicazione in GU) e gestore ESPD  (chi crea il DGUE) dovete trovarlo nel database del MEPA quando lo cercate (un pò come quando dovete costituire una commissione di gara). Per trovarlo bisogna che sia registrato sulla piattaforma.

Se invece volete designare qualcuno diverso dal PO come RUP, oltre ad essere sia registrato su Acquistinrete dovrà anche essere profilato sul sito ANAC. Credo che il controllo di questa circostanza avvenga solo al momento in cui cliccate Richiedi CIG.

ANACFORM

La scelta della scheda

Nel nuovo sistema il numero di dati richiesti è condizionato dal tipo di appalto che stiamo svolgendo, perchè a ogni diverso appalto è legata una diversa “scheda ANAC” (che vi sarà poi presentata in Anacform) che chiede informazioni diverse (essenzialmente, quasi le stesse che ci chiedevano SIMOG o smartcig)

Il passaggio successivo è quindi la scelta della scheda, con menu a tendina. Questo sbloccherà le parti successive.

ANACFORM

Anacform è la sezione più complessa. Se volete prepararvi prima i dati che dovrete inserire nella specifica scheda, trovate una tabella di riepilogo delle schede e dei rispettivi dati richiesti dentro al wiki di Acquistinrete. Non ve la pubblico perchè si riservano di modificarla, guardatela aggiornata a questo link.

Come dicevo, è un pò come compilare SIMOG. In più viene richiesto il codice AUSA del vostro ente, il CCNL dell’aggiudicatario, un misterioso “ID partecipante”.

Quando avete finito, salvate e spostate il cursore ‘Pronta per la trasmissione’.

ID PARTECIPANTE

Il campo ID partecipante ha fatto ammattire tutti quelli che non sono passati dal wiki di Acquistinrete. Lì era spiegato che si tratta solo di collegarsi a questo sito e copiare la stringa alfanumerica che viene generata in automatico.

Spero che a breve questo passaggio diventi automatico (il sistema è acerbo, altrimenti sarebbe il MEPA a collegarsi e copiare la stringa)

EFORM-ESPD

Queste sue sezioni non sono sempre obbligatorie, dipende dal tipo di appalto che state predisponendo. O caricate il file, o spostate il cursore “Pronta per la trasmissione” se non dovete caricare nulla.

Gli ultimi passaggi

Attenzione, al di fuori degli ODA dove deve farli il PO, questi ultimi passaggi li può fare SOLO IL RUP (viene avvisato dal sistema via mail).

Riepilogo gli ultimi passaggi descritti nel video: quando tutti i cursori ‘Pronta per la trasmissione’ sono verdi, il RUP può chiedere il CIG, da “Comunica con PCP”.

Come chiedere il CIG sul MEPA

Questo congelerà i dati inseriti nei diversi campi (salvo appunto gli eventuali documenti, che si possono ancora aggiungere).

ATTENZIONE, se ci accorgiamo di un errore dopo aver cliccato Richiedi CIG possiamo solo cancellare la gara e ricominciare da zero.

Per vedere il CIG rilasciato, bisognerà quindi cliccare ‘Verifica’.

Quando ANAC avrà rilasciato il CIG (da subito a entro 5 giorni) comparirà il codice CIG, in basso.

La pubblicazione della gara

Per pubblicare la gara in caso di RdO,

  • se PO e RUP non coincidono, il RUP richiede la pubblicazione alla PCP con il pulsante INVIA A PCP. Per verificare l’effettiva pubblicazione della gara su PCP, dovrà nuovamente selezionare VERIFICA. Dopo aver verificato che l’invio è avvenuto correttamente, il PO entra su MEPA, va alla procedura di Gara nella sezione DATI PRINCIPALI e seleziona PUBBLICA. Quindi, se i soggetti non coincidono la pubblicazione la deve completare il PO.
  • se PO e RUP coincidono, basta che il RUP torni alla procedura di Gara nella sezione DATI PRINCIPALI e selezioni PUBBLICA

 

Tutto chiarissimo e lineare, no?

 

 

Per restare informati sui prossimi articoli, iscrivetevi alla newsletter!

Licenza Creative Commons

39 Comments

  1. grazie per questo articolo.
    Mi domando, la pubblicazione della gara comporta anche trasmissione automatica di lettera d’invito ed eventuali altri documenti previsti per la pubblicazione? Andrebbe quindi fatta solo a posteriori di conclusione di inserimento documentale o fa anche lo stesso?

    Maria
    1. Non sono ancora arrivata a quel punto ma penso che prima ci sia ‘comunica con PCP’ poi ‘pubblica’. La trasmissione dell’invito ecc. avviene con pubblica. La documentazione va caricata prima di cliccare pubblica.

      FunzionarioAmministrativo
  2. Secondo me invece per l’adesione alle convenzioni siamo ancora indietro:
    Sul mepa andiamo ancora nell’ “ambiente precedente” dove chiede di inserire il CIG, mentre sulla piattaforma fa domande non-sense per esempio sui partecipanti alla gara, avvallimento e offerte escluse

    Ilaria
      1. Se lavora sull’ambiente precedente inserisce o il cig simog (che per le convenzioni si può usare) o un cig pcp se rientra in una casistica per cui la può usare

        FunzionarioAmministrativo
  3. Oltre gli 8000 comuni, si sono anche gli 8000 Istituti Scolastici, con 1 o 2 persone che si occupano di Attività Negoziali, ed i cui appalti raramente superano i 5 o 10 mila euro!
    Detto questo, ottimo articolo, veramente GRAZIE!
    —–
    Volevo chiederti, noi del Comparto Istruzione siamo obbligati ad usare AcquistinretePA? So che ci sono 17 piattaforme autorizzate, si può scegliere? Sono gratuite o a pagamento? Sono più semplici da adoperare?
    Grazie
    b.r.p.

    Bartolomeo R. Pannacciulli
    1. Dipende dal vostro regolamento di contabilità, se ne avete uno. La piattaforma ‘naturale’ per gli enti statali è Acquistinrete. Si può chiedere di utilizzare una delle piattaforme regionali (quella del luogo in cui avete sede) con una convenzione e apposita motivazione in determina. Ad es. io ho fatto così per convenzioni che su MEPA non c’erano. Prima di aderire però andrei a toccare con mano come funzionano da qualcuno che le usa. In genere le piattaforme degli altri enti sono gratuite o costano pochissimo, quelle private costano, non poco.

      FunzionarioAmministrativo
    1. No. Solo se è anche ‘gestore schede ANAC’ o RUP o PO (a seconda di ordini a catalogo, rdo ecc). La regola è che lo chiede il RUP, che si presume sia il PO.

      FunzionarioAmministrativo
  4. Salve se faccio un acquisto a catalogo con ordine diretto devo caricare per forza anche i campi EFORM-ESPD o posso saltarli senza caricare e fare pronti per la trasmissione?
    Grz

    Antony
    1. Dipende dall’importo dell’ordine, di regola si può saltare, ma mi resta il dubbio per i casi di importo significativo in cui c’è da fare la verifica dei requisiti: col nuovo FVOE hanno scritto che è obbligatorio il DGUE altrimenti non si può fare il controllo, ma al momento pare che il sistema non sia ancora attivo per cui…

      FunzionarioAmministrativo
  5. Sto provando ad aderire a una convenzione Consip.
    Nel modulo ANACFORM mi vengono chiesti tutti i dati dei partecipanti, il CCNL ecc.!
    Ma una volta messo il CIG principale della convenzione, visto che la gara è già stata esperita da Consip, tali dati non potrebbero essere acquisiti in automatico?

    Gianfranco
  6. Buongiorno, ho fatto una RDO sul mepa di affidamento diretto che è andata deserta per problemi di accesso da parte dell’operatore economico. Ho revocato la RDO ma dall’ANAC mi dicono che non è possibile annullare il CIG che ho preso sul Mepa. Quindi il CIG che fine fa?
    Grazie

    Pamela
    1. In un corso MEPA hanno detto che quando si cancellano le rdo anche i relativi cig vengono annullati in automatico, ma non sono ancora riuscita a confermare la cosa. Provi a vedere sulla bdncp se il cig risulta ancora attivo o meno. Certo, fino a quando non vengono implementate ulteriori funzioni sulle piattaforme non c’è modo di agire manualmente in alcun modo quindi non si dia pensieri.

      FunzionarioAmministrativo
  7. Alcune piattaforme, diverse dal MePA, consentono la compilazione dell’ANACform e la richiesta del cig soltanto successivamente all’aggiudicazione della trattativa, l’Ente quindi emana una determinazione di affidamento senza l’indicazione del CIG, prima di aggiudicare.
    Nel MePA notiamo che il CIG può essere rilasciato prima di confermare un OdA o prima di pubblicare la procedura.
    In quale fase effettivamente è necessario quindi richiedere il CIG?

    francesco
    1. Il CIG andava sempre chiesto PRIMA di iniziare le procedure di affidamento, perchè l’ANAC voleva avere il quadro completo di tutte le procedure e dei loro esiti. Se però alcune piattaforme (NB certificate!) consentono di effettuare la gara senza avere il CIG immagino che l’ANAC lo sappia e lo abbia autorizzato. Suppongo infatti che abbia diramato lei i requisiti tecnici in base ai quali le piattaforme sono state realizzate.

      FunzionarioAmministrativo
  8. Ho preso un CIG per una trattativa diretta, assistendo il Rup, tramite piattaforma MEPA ma accorgendoci che c’erano alcuni dati non compilati correttamente abbiamo cancellato la gara PRIMA di cliccare “invia a CPC”. Quindi non è mai stata pubblicata. Il Cig è stato automaticamente cancellato su PCP non essendo stata pubblicata la gara? Oppure manualmente dobbiamo fare qualcosa accedendo alla piattaforma CPC?grazie per un suo gentile riscontro

    Sara
    1. Per me non dovete fare nulla. Per pura curiosità lo cercherei sulla BDNCP (dati.anticorruzione… sez. analytics). Se non è mai stato inviato a PCP non dovrebbe trovarlo.

      FunzionarioAmministrativo
      1. Sia per una td che per un oda abbiamo errori bloccanti che non ci permettono di finalizzare l’affidamento nonostante le schede anac siano state già compilate e quindi il cig sia stato già rilasciato. Proprio non riusciamo a venirne a capo e a questo punto conviene ripetere daccapo l’intera procedura. Ma come si fa a cancellare i cig già acquisiti e presenti sulla pcp?

        Rossella
        1. Quelli chiesti da PCP dalla stessa PCP, gli altri in teoria cancellando la procedura dal MEPA dovrebbero essere cancellati anche dalla banca dati ANAC.

          FunzionarioAmministrativo
    1. Gli smartcig non sono più modificabili. I cig SIMOG si modificano da simog come prima. I CIG acquisiti da PCP si modificano da PCP (non ho mai provato). Quelli acquisiti dalle piattaforme interoperanti, dalle stesse piattaforme (ma non tutte al momento sono in grado di offrire la funzionalità e rimpallano la questione)

      FunzionarioAmministrativo
        1. Salve, nella sezione Gestisci ANACFORM ed EFORM, alla compilazione dei ruoli non riesco ad inserire il Gestore dati Anac. Specifico che il nominativo da inserire è lo stesso del Rup, se inserisco i dati e seleziono “cerca” mi trova il nominativo ma non me lo fa selezionare per inserirlo nella scheda. Come posso fare per risolvere il problema, posto che mi pare di capire che puó essere anche la stessa persona fisica a ricoprire tutti i ruoli?!
          Specifico inoltre che stavo operando come punto ordinante e fino alla validazione dell’ordine (creato dal punto istruttore) è andato tutto ok, solo al momento di sbloccare le schede anac mi ha dato la problema rappresentata.
          Ringrazio anticipatamente per la risposta

          Cdb
          1. Se semplicemente nei ruoli dice che il RUP (procedimento) è anche RP (responsabile di processo) non è abbastanza?

            FunzionarioAmministrativo
  9. Buongiorno, seguo da anni il vostro Sito, perchè è tra i pochi che sono sempre aggiornati e pronti alle varie problematiche che si presentano, infatti questo è il motivo della mia richiesta di una informazione che di seguito riporto.
    Quando si chiede il CIG bisogna inserire le date di inizio e termine gara per la presentazione delle offerte. Ora visto che è obbligatorio per ogni gara fare la preinformazione sul proprio portale, premetto che siamo una stazione appaltante del ministero della difesa, e per poterla inserire c’è bisogno di un dato importante che è il CIG, come bisogna considerare il tempo di permanenza sul sito istituzionale per la preinformazione, o meglio se le date inizio e fine gara sul MEPA sono obbligatorie per richedere il CIG così come fare la preinformaizone dal momento che si richiede ilm CIG, i tempi della preinformaone sono da inserire nei tempi della gara???? e se è così come faccio poi successivamente ad invitare una Ditta che chiede di essere inserita????

    Spero di essere stato chiaro, restando in attesa di una vostra risposta.

    Enzo
    1. A mio avviso la preinformazione non va messa nei tempi della gara sul MEPA. Per il resto, credo che debba solo inviare la richiesta del CIG e non pubblicare la gara. Spero bene che le ditte da invitare si possano inserire anche dopo la richiesta del cig, ma confesso che nn ho mai provato. Altrimenti, chieda al call center

      FunzionarioAmministrativo
  10. Imprenditori e liberi professionisti hanno obbligo esplicito di pec, ma i dipendenti pubblici nulla di simile per spid e cie, che neppure possono agevolmente venir assegnati dall’ufficio come la cns inclusa nel kit della firma digitale.
    Soprattutto, c’è un modo perché un rup senza credenziali personali deleghi altri dipendenti che le hanno a operare per suo conto, tenendosi lui tutte le responsabilità amministrative penali contabili ecc.?

    klement
    1. No. Un RUP privo di SPID nell’anno del signore 2024 semplicemente non è degno di fare il RUP. E se ce l’ha e non vuole usarla perchè gli sa fatica appoggiare la sua CNS il 99% dei codici fiscali possono essere trasformati in CNS) su un lettore, meglio che si licenzi e vada a fare altro.

      FunzionarioAmministrativo
  11. Buongiorno, in caso di annullamento del cig richiesto perchè la gara non è stata aggiudicata o è stata annullata. i cig dove vanno annullati?
    grazie
    Patrizia

    Patrizia
    1. Se una gara non è aggiudicata o annullata a mio avviso il cig non va cancellato, perchè la gara c’è stata ed è giusto che resti tracciato come è finita, se registra l’esito dovrebbe bastare (spero). In generale, per ora la revoca temo che si possa fare solo da PCP, in futuro le piattaforme dovrebbero gestire tutte le fasi. Non ho controllato se revocando la RdO sia in automatico revocato anche il cig associato, ma dovrebbe essere così.

      FunzionarioAmministrativo
  12. Credo che l’integrazione di ANAC nelle piattaforme (parlo del MEPA perchè opero solo su questa) sia asincrona rispetto alle fasi della procedura. a titolo di esempio, se devo fare una banalissima trattativa diretta con un solo operatore sono costretta a richiedere il CIG prima della pubblicazione della TD stessa. ma perchè, mi chiedo, in seno alla compilazione della sezione “ANACFORM – scheda per affidamento diretto” devo obbligatoriamente inserire dati che non posso avere a questo stato della procedura? tipo i dati relativi all’aggiudicazione… senza parlare, poi, se devo fare un confronto tra preventivi

    Iole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.