Il caricamento dei file nei fascicoli è certamente la parte più laboriosa della rendicontazione, ma non la esaurisce. Oggi vedremo quali sono i passaggi da compiere per predisporre il rendiconto di contabilità ordinaria su Sicoge e inoltrarlo alla cancelleria.

Premessa: Utilizzerò il caso del MiBACT per un rendiconto “annuale” di un funzionario delegato.

I passaggi per la predisposizione corretta del rendiconto sono: simulazione, convalida, riscontro contabile, invio. Volendo, la stampa può avvenire nella simulazione o nella convalida (o anche in seguito, da Interrogazioni).

Simulazione

Per prima cosa bisogna fare una simulazione per vedere se tutti i dati registrati a sistema sono corretti. Questo passaggio non è obbligatorio ma molto opportuno, per evitare di dover compiere rettifiche poi:

Contabilità finanziaria > FD di C/ordinaria > RENDICONTO TELEMATICO > Interrogazioni > Rendiconto

Attenzione: indicate l’anno (es. 2017), il “capitolo da”, ma NON il tipo di rendiconto

Spuntare SIMULAZIONE e cliccare il consueto pulsante “mostra dati” (con la lente d’ingrandimento).

Il sistema proporrà vari tipi di rendiconti: annuale, semestrale (I e II sem.), suppletivo. Mettete il pallino in annuale e cliccate continua.

Nella finestra che si apre, nella sez. “Estremi rendiconto precedente” indicate nel campo “Esercizio di gestione” quello dell’anno prima a quello del rendiconto che state facendo (ad es. se sto rendicontando il 2017, devo scegliere 2016) e tipo rendiconto Annuale. Il capitolo lo inserisce Sicoge.

Eventuali ritenute rimaste da versare al precedente esercizio, se ci sono, vanno messe. Altrimenti, cliccare l’icona mostra dati e Sicoge scriverà lui zero nei campi. Se compare un messaggio di errore tipo rendiconto non presente, ignorarlo. Se il cap. lo scorso anno non c’era, è normale.

A questo punto clicchiamo “Continua” e vedremo il nostro rendiconto. Potremo controllarlo a video o stamparlo con “Stampa rendiconto”.

Ovviamente, se volete un rendiconto non annuale ma di un semestre, o suppletivo, invece di annuale mettete quel che vi interessa.

Convalida

Abbiamo visto che i dati del rendiconto sono corretti (se trovate problemi, fermatevi e correggeteli prima di convalidare!). Se siamo dopo la fine del periodo da rendicontare, possiamo procedere alla convalida. Il sistema infatti ha un blocco che non consente la convalida se non sono passati almeno 7 giorni dalla fine del periodo di riferimento. Indicativamente quindi si potrà convalidare solo dall’8 gennaio in poi.

Contabilità finanziaria > FD di C/ordinaria > Rendiconto telematico > Convalida

In Estremi rendiconto: “Amministrazione” lasciare il numero che propone lui (molto importante); mettere capitolo e tipo rendiconto e/o cercarlo con il pulsante “ricerca modale”Pulsante 'ricerca modale'

Importante: in “Estremi rendiconto precedente” comportarsi come per la simulazione. Ricordo che se compare un messaggio di errore tipo “rendiconto precedente non presente” procedere lo stesso, se il cap. lo scorso anno non c’era è normale che compaia, e non è bloccante. Cliccare “Continua”

Si apre una finestra che riepiloga tutti i dati del rendiconto. Controllare un’ultima volta (comunque non si può modificare nulla da qui). Se si vuol stampare, spuntare “stampa mod. 27”. Se va tutto bene, dare ESEGUI e confermare quando lo chiede.

Il rendiconto è stato convalidato ed è ora possibile caricare documenti sul fascicolo del rendiconto.

Se volete un rendiconto non annuale ma di un semestre, o suppletivo, invece di annuale mettete quel che vi interessa.

Riscontro contabile

Se nell’ufficio c’è l’addetto al riscontro contabile è obbligatorio il suo visto sul rendiconto, altrimenti l’invio non può avvenire. Se l’addetto al riscontro non c’è, questo passaggio va saltato.

Il riscontro va apposto una volta completato il caricamento dei file nei fascicoli, perché dopo nessun caricamento potrà più avvenire! (per farlo va prima revocato il riscontro)

Collegatevi dall’utenza dell’addetto al riscontro:

Contabilità finanziaria FD di C/ordinaria > RENDICONTO TELEMATICO > Riscontro contabile

Scegliere capitolo ecc. e dare prima “Continua”, poi “Esegui”

Invio alla Ragioneria

Una volta fatto il riscontro per poter rendere visibile il rendiconto alla Ragioneria occorre la firma digitale del funzionario delegato sul rendiconto:

Dall’utenza del funzionario delegato procedere così:

Contabilità finanziaria FD di C/ordinaria > Rendiconto telematico > Firma digitale

Cercare e selezionare il rendiconto poi “Esegui”

Attenzione a questo punto, bisogna verificare che il codice ragioneria sia giusto: se volete mandare il rendiconto alla vostra Ragioneria locale, deve esserci il codice locale (240, 243…). Se c’è 870 sarà inviato all’UCB a Roma! Quando siete sicuri, date “Conferma” e verrà richiesto di firmare con la chiavetta come quando si firma un ordinativo.

Una volta apposta la firma, alla sera il rendiconto sarà trasmesso da Sicoge alla ragioneria, che dal giorno seguente lo potrà vedere direttamente nel suo sistema “spese”.

Semplice, no? Se volete uno schema riassuntivo Andate alla pagina degli schemi o cliccate qui.

Per restare informati sui prossimi articoli, iscrivetevi alla newsletter!

 

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.