Abbiamo visto in altri articoli cosa sia il “programma di spesa” di Sicoge e come compilarlo. Oggi parleremo di un suo parente molto stretto, il programma di spesa residui che è appena stato messo in linea.

ATTENZIONE: vista la novità dell’argomento, invito ogni lettore a valutare attentamente se e come compilare il programma. Declino nuovamente ogni responsabilità per problematiche derivanti da questo o altri articoli del blog.

A cosa serve

Il programma di spesa residui dovrebbe servire a chiedere le somme che erano presenti sugli OA di contabilità ordinaria al 31 dicembre e che, non essendo state spese, sono state oggetto di “riduzione al pagato” (ossia, sono tornate a Roma a disposizione delle Direzioni Generali dei Ministeri). Queste somme sono i “residui di spesa delegata”.

Il piano di spesa residui dovrebbe quindi sostituire sia i vecchi “trasporti” che i “mod. 62 c.g.”.

Uso il condizionale perchè mentre i trasporti sono stati espressamente abrogati, i mod. 62 esistono ancora. La circolare di chiusura della contabilità 2019, infatti, descrive due casi in cui si deve inviare il mod. 62 invece che compilare il programma residui. I casi in cui si deve compilare il mod.62 sono abbastanza criptici, ma l’interpretazione prevalente fra i miei colleghi (che vale quel che vale) è che si tratti essenzialmente degli OA con esercizio di provenienza 2018 o anteriore. In questi casi non va utilizzato il programma residui e gli uffici romani saranno tenuti a riaccreditare le somme allo stesso funzionario delegato a cui erano state accreditate, non ad altri. Conosco vari F.D. però che vista l’incertezza di queste nuove istruzioni, per alcuni O.A. useranno sia il programma residui che i mod. 62. (contravvenendo alle istruzioni, ma per paura di perdere i fondi preferiscono chiederli due volte, visto che tecnicamente è fattibile).

Altra ragione che giustifica il condizionale (“dovrebbero sostituire i mod.62”) è il fatto che il programma residui pare non sia minimamente legato alla cassa avanzata al 31 dicembre. Come vedremo, infatti, si possono chiedere anche somme superiori a e diverse da quelle avanzate.

 

Segue: La procedura

 

Per restare informati sui prossimi articoli, iscrivetevi alla newsletter!

Licenza Creative Commons

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.