Abbiamo visto in un altro articolo come chiudere il codice CUP. La chiusura però non è l’unica modifica del codice CUP successiva al suo rilascio. Vedremo ora la revoca del codice CUP e la sua cancellazione.

Anche per queste procedure non sono previste sanzioni specifiche per chi non provvede nè è previsto un termine entro cui effettuarle, tuttavia sono adempimenti dovuti se si verificano i loro presupposti.

La revoca del CUP

La revoca del codice CUP deve avvenire quando il soggetto responsabile decide formalmente di non realizzare più il progetto, anche se sono già stati eseguiti pagamenti riguardanti lo stesso.

Inoltre, in tutti i casi in cui c’è una modifica sostanziale di un progetto (es. cambio oggetto progettuale, sostanziale variazione della tipologia di interventi realizzati ecc.), si deve procedere alla revoca del vecchio codice procedendo in sequenza a:

  • richiedere un nuovo codice CUP;
  • inserire la dicitura “intervento sostitutivo del CUP “………”” nel campo ALTRO della III maschera di richiesta del codice;
  • effettuare la revoca del precedente CUP

L’operazione di revoca di un CUP deve essere eseguita dall’utente titolare del progetto, o in alternativa da un utente accreditato per la stessa Unità Organizzativa; in ogni altra fattispecie va chiesto l’intervento della Struttura di Supporto CUP. Anche il soggetto concentratore, sebbene non direttamente responsabile, è abilitato ad effettuare l’operazione di revoca dei codici generati per conto di altre amministrazioni, dandone però comunicazione al soggetto delegante.

La procedura

Per revocare un CUP, dopo il login, scegliere Home e “Altre funzioni” al rigo “CUP”

Nella pagina che si apre, bisogna posizionarsi su Gestione, così da aprire il menu a tendina come mostrato nella figura seguente, quindi scegliere “Revoca CUP”

revoca del CUPA questo punto dovremo individuare il codice che intendiamo revocare. Per far questo, dovremo prima trovarlo tra tutti i codici che abbiamo registrato. Il sistema ci propone questa maschera di ricerca, analoga a quella della chiusura,

revoca CUPin cui se cliccheremo “cerca” senza inserire alcun filtro, vedremo tutti i codici presenti, se invece sceglieremo uno o più dei filtri restringeremo i risultati che ci verranno presentati. A seconda delle nostre scelte vedremo un elenco più o meno lungo di CUP, ognuno dei quali avrà un quadratino di selezione accanto a sè.

Potremo selezionarne uno o più di uno semplicemente spuntando il quadratino. Poi, cliccando “Revoca”, il/i CUP selezionati verranno revocati. Se invece non siamo sicuri di avere individuato il CUP che ci interessa, con “dettaglio” potremo visualizzare i suoi dati.

 

La cancellazione del CUP

Una volta rilasciato, un codice CUP è tendenzialmente immodificabile. La cancellazione direttamente da parte dell’utente è ammessa solamente se ricorrono questi casi:

  • in caso di errori (es. doppia richiesta), purchè non sia un CUP master, e soltanto entro le 24 ore dalla richiesta
  • se un soggetto concentratore ha chiesto un CUP senza la delega formale da parte dell’ente, entro 72 ore dalla richiesta

Fanno eccezione i CUP provvisori, che si possono cancellare senza limite di tempo. Oltre il termine delle 24-72 ore, la richiesta va inoltrata alla struttura di supporto CUP. Si comprende quindi che questa operazione è la meno frequente tra quelle che possono si effettuano sui CUP definitivi.

La procedura

Per cancellare un CUP , dopo il login scegliere Home e “Altre funzioni” al rigo “CUP”

Nella pagina che si apre, bisogna posizionarsi su Gestione, così da aprire il menu a tendina come mostrato nella figura seguente, quindi scegliere “Cancellazione CUP”

cancellazione CUPA questo punto dovremo scegliere il codice che intendiamo cancellare. A differenza della chiusura e della revoca, qui non c’è una maschera di ricerca ma l’elenco di tutti i CUP cancellabili, che dovremo scorrere progressivamente armandoci di pazienza. Per aiutarci nella ricerca potremo ordinare l’elenco per anno, descrizione ecc. cliccando sull’intestazione delle colonne

come cancellare un CUP

Qui non è possibile selezionare più CUP contemporaneamente. Bisogna invece selezionare col pallino il CUP desiderato, quindi concludere con “Cancella”

e ripetere l’operazione se desideriamo cancellare un altro CUP.

Se sono trascorse le 24-72 ore, l’utente deve richiedere l’intervento della struttura di supporto CUP tramite la funzione “Invio Richiesta Modifica CUP” presente all’interno dell’area Comunicazioni nel menù “Messaggi”. La struttura di supporto CUP provvederà, dopo le opportune verifiche della richiesta, o alla cancellazione del codice segnalato (es. se doppio) o alla riabilitazione della funzione di modifica se ci sono stati errori nei dati inseriti. In questo caso, l’utente potrà (dovrà) inserire direttamente i dati corretti.

Ricordo infine che periodicamente la struttura di supporto CUP provvede ad eliminare i CUP inattivi, ossia quelli che dopo anni dalla richiesta non risultano ancora chiusi e per cui non è mai stato chiesto nessun CIG. Prima di intervenire però la struttura avvisa sempre via mail, ed è possibile indicare che il codice è ancora in uso.

 

Per restare informati sui prossimi articoli, iscrivetevi alla newsletter!

Licenza Creative Commons

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.